L3_Uno stile di vita sano in età adulta

Su
Descrizione
Obiettivi
Contesto
Sfide​
Soluzioni​
Su

Tipo di attività

❑ Mentoring

❑ Mentoring fra pari

x Laboratorio

Tema di riferimento: Salute
Competenze di riferimento: competenze sociali e civiche, spirito di iniziativa e imprenditorialità, competenze comunicative e competenze trasversali. 

Durata: 2 ore (corso) e 2 ore + 2 ore (laboratorio di gruppo)

 

Descrizione

Uno stile di vita sano in età adulta: Conoscere i principali aspetti dello sviluppo psicofisico del minore nel corso dell’adolescenza e le regole da seguire per uno stile di vita sano (igiene, alimentazione, attività fisica, consumo di droghe e alcol, fumo, educazione sessuale e guida sicura).

L’attività si svolgerà nel corso di due incontri della durata di due ore ciascuno.

Obiettivi

 1. Promuovere uno stile di vita sano

2. Permettere ai minori di acquisire delle conoscenze che permettano loro di compiere delle scelte salutari.

Contesto

Informazioni preliminari

Conoscere i rapidi cambiamenti che avvengono nel corso dell’adolescenza aiuta i minori a comprenderli e adattarsi a loro per non divenire vittime di comportamenti a rischio o contrarre malattie gravi. Sono cinque gli elementi che consentono di promuovere uno sviluppo sano in età adolescenziale:

 

1)       alimentazione salutare;

2)       stile di vita sano;

3)       benessere psichico;

4)       sanità e salute riproduttiva;

5)       igiene personale.

 

     L’adolescenza è un periodo di rapida crescita. Gli adolescenti hanno bisogno di assumere molti nutrienti al fine di sostenere la crescita ossea, i cambiamenti ormonali, lo sviluppo degli organi e dei tessuti, fra cui lo sviluppo cerebrale.

Comprendere il funzionamento del sistema sanitario nazionale, inoltre, è essenziale al fine di poter condurre una vita indipendente. Tuttavia, spesso i minori che sono inseriti in strutture di accoglienza non hanno le idee ben chiare su tali meccanismi e vivono una situazione paradossale. Essi, infatti, hanno qualcuno che si prende costantemente cura di loro all’interno delle comunità di accoglienza e sono del tutti inermi quando escono da tali percorsi. Inoltre, non sono dotati delle conoscenze necessarie in merito all’importanza di adottare uno stile di vita sano.

Questa attività si basa su una sessione in presenza che prevede il ricorso ad attività di gruppo con l’obiettivo di favorire l’adozione di determinati comportamenti. Di solito, queste attività sono ideate sulla base delle esigenze dei minori, prevedono degli elementi interattivi che possono essere accentuati grazie al ricorso a giochi di ruolo e simulazioni.

Sfide​

1. Le differenze culturali possono costituire un ostacolo all’adozione di uno stile di vita sano.
2. Scarso interesse da parte dei minori nei confronti della partecipazione a degli incontri/sessioni.

Soluzioni​

1. Le attività di gruppo devono tenere conto delle differenze culturali. Se necessario, è possibile ricorrere a degli interpreti.
2. Suggeriamo di motivare i minori a frequentare le sessioni prevedendo il rilascio di una certificazione e discutendo con loro dei risultati misurabili.

Implementation Steps

I minori potranno acquisire delle conoscenze in merito all’educazione alla salute prendendo parte ad attività interattive, quiz e giochi di ruolo che produrranno dei risultati diversi in base alle scelte da loro operate.

Fase 1

Primo incontro

  1. Attività interattive per conoscersi
  2. Discussione sui cambiamenti fisici, mentali ed emotivi che si verificano nel corso dell’adolescenza.

Fase 2

Secondo incontro

Gioco interattivo: quiz che consente di ottenere dei risultati differenti in merito alla salute personale. Il gioco di ruolo varia in base alle scelte operate dai minori che vi partecipano.

Ad esempio, è possibile proporre un’attività sui rischi associati alla solitudine, suggerendo delle alternative. L’operatore può servirsi del seguente video al fine di stimolare una discussione (https://www.youtube.com/watch?v=n3Xv_g3g-mA).

La visione del video può essere spezzettata per consentire ai ragazzi di discutere delle risposte insieme ai loro partner prima di guardare il segmento successivo.

Ricorda!!!

Questo tema potrebbe rivelarsi un argomento delicato, pertanto ti invitiamo a proporlo solo all’interno di gruppi che abbiano un certo livello di maturità.

Fase 3

Terzo incontro – Scelte di vita sane

Suggeriamo di svolgere dei giochi di ruolo o altre attività interattive in merito agli stili di vita e all’educazione alla salute in base alle esigenze del gruppo.

Ad esempio:

Discussione su un’alimentazione sana.

È nel corso dell’adolescenza che si cominciano a compiere le prime scelte autonome in campo alimentare. Tuttavia, alcuni adolescenti tendono a prediligere un’alimentazione poco sana. Invita i partecipanti a discutere e ad analizzare la piramide alimentare e ad estrapolare delle informazioni dal grafico al fine di elaborare un regime alimentare e uno stile di vita sano.

Conclusione del laboratorio