L5_Crea il tuo curriculum e preparati al colloquio

Su
Descrizione
Obiettivi
Contesto
Su

Tipo di attività:

❑Mentoring

❑ Mentoring fra pari

x Laboratorio

Tema di riferimento: Percorso professionale

Competenze di riferimento:

Competenze comunicative

Competenze sociali e civiche

Spirito di iniziativa e imprenditorialità

Durata: 7 ore che possono essere suddivise in due sessioni

Descrizione

Il laboratorio consta di due attività che combinano teoria e pratica al fine di aiutare il mentee a sviluppare le competenze necessarie per redigere un buon curriculum da presentare in vista di un colloquio di lavoro. Il laboratorio può essere svolto con un solo partecipante o nel corso di sessioni di gruppo.

L’obiettivo del laboratorio è quello di aiutare i minori ospiti delle strutture di accoglienza ad acquisire le competenze necessarie per promuovere loro stessi come dipendenti esperti, motivati e desiderosi di imparare, in grado di costituire un punto di forza per l’azienda.

Ti suggeriamo di preparare in anticipo la parte teorica del laboratorio. Le attività proposte hanno un carattere interattivo ed esperienziale.

Obiettivi

●        Permettere ai partecipanti di comprendere la funzione del curriculum e di individuare le informazioni da inserire.

●        Consentire ai partecipanti di approfondire le proprie conoscenze in merito alle tipologie di colloquio e alla valutazione dei requisiti.

●        Sviluppare le competenze e le capacità necessarie per sostenere un buon colloquio di lavoro.

●        Acquisire una maggiore fiducia e consapevolezza di sé

●        Ridurre ansia e incertezze prima, durante e al termine del colloquio.

Contesto

Il laboratorio risponde al bisogno dei minori e dei giovani che si apprestano a lasciare le comunità di accoglienza di acquisire le conoscenze necessarie per entrare nel mercato del lavoro. La redazione di un buon curriculum vitae è un processo complesso che può rappresentare una vera e propria sfida per i giovani che non possiedono dei titoli di studio (come capita, ad esempio, ai minori non accompagnati) o hanno poche esperienze professionali. Inoltre, la creazione di un ambiente sicuro in cui i partecipanti possano sperimentare diversi tipi di colloqui costituisce un’opportunità per sviluppare delle competenze che saranno loro utili in un secondo momento. Se cominceranno a redigere curriculum vitae e a sostenere colloqui con largo anticipo, avranno maggiori possibilità di acquisire la fiducia necessaria per sviluppare competenze comunicative efficaci.

Sfide

Soluzioni​

I partecipanti non sanno che cosa sia un curriculum vitae o un colloquio di lavoro.

I partecipanti parlano lingue diverse
 
 
I partecipanti possono avere delle esitazioni nell’esprimere loro stessi.
 

Tale problema è affrontato nel corso del laboratorio che è stato adattato per essere in linea con le esigenze dei minori. Il tema viene affrontato in maniera semplice e coinvolgente.

 

L’operatore garantirà la presenza di interpreti e incoraggerà i ragazzi a tradurre gli uni per gli altri.
 
 
Il formatore si assicurerà del fatto che i laboratori si svolgano in un luogo sicuro per i partecipanti.

Istruzioni

INTRODUZIONE:

Stabilire le regole di condotta (10-15 minuti)

Invita i partecipanti a riflettere sulle regole da seguire nel corso del laboratorio. Chiedi loro di riflettere sull’ambiente di apprendimento in cui vorrebbero imparare e sul tipo di persone con cui vorrebbero interagire. Riporta sulla flip chart tutti i loro suggerimenti (ad es., rispetto reciproco, uguaglianza, riservatezza, ascolto attivo, puntualità, ecc.) e appendi le regole di condotta in un punto visibile della stanza.

Ice-breaker – “Il mio nome e un gesto’’ (15 minuti)

Invita i partecipanti a formare un cerchio. Ciascuno di loro dovrà dire il proprio nome e associarlo a un gesto o a un’espressione facciale.

(Nel caso in cui i partecipanti si conoscano già fra loro, invitali a scegliere un determinato stato d’animo che tutti dovranno imitare adottando un gesto o un’espressione che sia in linea con esso).

Al termine dell’ice-breaker presenta il programma del laboratorio e gli obiettivi di apprendimento. Di’ loro che impareranno a redigere un curriculum, a sostenere dei colloqui di lavoro, a familiarizzare con il metodo delle 3P e a creare le loro storie.

ATTIVITÀ LABORATORIALI:

Fase 1

“Crea il tuo CV” (3 ore)

Avvia una discussione con i partecipanti che verta intorno alle seguenti domande:

  1. A cosa serve il curriculum?
  2. Chi legge i curriculum? In quale occasione?
  3. Perché è necessario aggiornare il proprio curriculum?
  4. Perché è importante essere dotati di un curriculum anche quando non si è in possesso di esperienze formative e professionali?

 

Riporta le risposte e le conclusioni elaborate sulla flip chart in modo che i partecipanti possano vederle nel corso del laboratorio.

 

TEORIA (1,5 ore)

 

  1. Quando utilizzare il curriculum

Preparati in anticipo per spiegare ai partecipanti che cos’è un curriculum e qual è la differenza fra curriculum e resumé.

 

  1. Scegli il formato migliore

Illustra ai partecipanti le caratteristiche dei diversi formati di curriculum vitae. Potresti portare con te dei modelli facili da compilare. Di’ loro che il modello più utilizzato in Unione Europea è il curriculum Europass. Ricorda ai partecipanti che è importante scegliere un formato chiaro e leggibile e attenersi al limite delle due pagine. Di’ loro che non è necessario inserire una propria foto a meno che non sia esplicitamente richiesto nell’annuncio di lavoro.

 

  1. Inserisci le informazioni di contatto corrette

Ricorda ai partecipanti di inserire le informazioni di contatto sul curriculum.

 

  1. Elenca le esperienze lavorative e i principali risultati ottenuti

Spiega ai partecipanti che dovranno elencare le loro principali esperienze lavorative, attività e responsabilità. Nel caso in cui non abbiano svolto molti lavori, suggerisci loro di inserire anche esperienze di volontariato, tirocini e lavori informali. 

 

  1. Compila correttamente la sezione dedicata alla formazione

Di’ ai partecipanti di inserire tutte le esperienze formative a partire dalla più recente.

 

  1. Inserisci delle competenze che siano in linea con l’annuncio di lavoro

Spiega ai partecipanti che dovranno inserire competenze che siano in linea con l’annuncio di lavoro.  In generale, bisognerebbe inserire tutte le competenze digitali, linguistiche e sociali.

 

  1. Inserisci delle sezioni aggiuntive, se necessario

Di’ loro che potranno inserire delle sezioni aggiuntive come corsi o progetti cui hanno preso parte al fine di dimostrare le loro capacità.

 

  1. Allega una lettera di presentazione al curriculum

Di’ ai partecipanti che spesso sarà loro chiesto di preparare una lettera di presentazione (o motivazionale) da allegare al curriculum. Descrivine la struttura e le caratteristiche principali.

 

Dovrai illustrare che tipo di informazioni inserire. Fornisci degli esempi e rispondi a tutte le domande. Serviti di strumenti come Resume Builder Online (cfr. https://zety.com/) per riflettere sul processo di apprendimento.

Ricorda ai partecipanti che il curriculum è il loro passaporto per la ricerca di un’occupazione e per questo dovrà essere aggiornato con una certa regolarità. Dovranno inserire tutti i laboratori, corsi e progetti cui hanno preso parte in quanto ciò costituisce un indubbio valore aggiunto!

 

Testa le 3 P (1,5 ore)

 

Preparazione: Al termine della presentazione, di’ ai partecipanti di mettere in pratica tutto ciò che hanno imparato. Se disponi di abbastanza computer, danne uno a ciascun partecipante. In alternativa, chiedi loro di lavorare insieme. Adatta l’attività qualora tu non abbia a disposizione alcun computer: stampa i modelli e lascia che i partecipanti compilino il loro curriculum cartaceo.

 

Pratica: Concedi ai partecipanti tutto il tempo necessario per redigere il loro curriculum. Parla con loro al fine di risolvere problemi e, se necessario, illustra loro nel dettaglio ciò che non hanno ben compreso. Assicurati che i partecipanti seguano le istruzioni passo dopo passo. Forma delle coppie di e chiedi loro di presentare il loro curriculum e di esprimere la loro opinione.

 

Performance: Al termine dell’attività chiedi ai partecipanti di presentare il loro curriculum. Incoraggiali ad esprimere la loro opinione sul curriculum dei loro compagni e a dare loro dei suggerimenti.

 

(Puoi concludere qui il laboratorio e svolgere le attività riportate di seguito nel corso di una seconda sessione. Ricorda di riepilogare le principali conclusioni e di chiedere ai partecipanti delle opinioni.)

Fase 2

“Preparati al colloquio” (3 ore)

 (Se svolgi questa parte di attività nel corso di una nuova sessione, ricorda ai partecipanti quello che hanno studiato nel corso della giornata precedente e inizia con un’attività di riscaldamento)

  1. Tipi di colloqui e struttura

Inizia spiegando ai partecipanti che esistono diversi tipi di colloqui di lavoro (individuali, di gruppo, telefonici, in video-conferenza, ecc.).  Fornisci ulteriori informazioni in merito agli aspetti che possono rappresentare un valore aggiunto per i minori ospiti delle comunità di accoglienza.

Presenta ai partecipanti la struttura tipica di un colloquio:

  • Presentazioni
  • Il background del candidato
  • La discussione
  • Domande e risposte
  • Conclusione
  1. Domande poste nel corso dei colloqui

Spiega il valore di ciascuna delle seguenti domande e descrivi lo stile delle varie risposte fornendo degli esempi specifici:

  • Parlami di te.
  • Perché sei interessato/a a questo lavoro?
  • Per quale ragione sei interessato/a a questo lavoro?
  • Che cosa ti attrae in questo settore?
  • Parlami delle tue esperienze lavorative.
  • Quali qualità ti rendono adatto/a a svolgere questa professione?
  • Quali sono i tuoi punti di forza? Quali sono i tuoi punti deboli?
  • Dove ti vedi fra cinque o dieci anni?

 

(Gioco di ruolo) Al termine della presentazione suddividi i partecipanti in coppie e scegli una professione. Quindi, assegna loro i ruoli di selezionatore e candidato e di’ loro di porre le domande presentate qui sopra.  I selezionatori dovranno prendere nota delle loro impressioni in base alle risposte che riceveranno. Al termine dell’attività chiedi ai partecipanti di condividere le proprie impressioni.

 

  1. Le 3 ‘’Ps’’: Prepare, Practice, Perform

Descrivi ai partecipanti la procedura per prepararsi a un colloquio di lavoro:

  • Porta a termine una valutazione dei tuoi punti di forza, interessi, obiettivi professionali, esperienze lavorative e competenze.
  • Conduci delle ricerche in merito alla posizione lavorativa offerta, all’azienda e al tuo ruolo all’interno di un determinato settore.
  • Determina il luogo del colloquio o preparati a un colloquio telefonico.
  • Vestiti in maniera appropriata
  • Elabora 5 storie che sintetizzino le tue idee e competenze più rilevanti
  • Elenca una serie di referenze da sottoporre al selezionatore, se richiesto.
  • Prepara una serie di domande da porre al selezionatore.

Spiega ogni procedura in maniera dettagliata e fornisci degli esempi significativi ai partecipanti.

 

  1. Nel corso del colloquio

Presenta i principali consigli riguardo al comportamento da mantenere nel corso del colloquio e fornisci degli esempi:

  • Sii attento/a, amichevole e cortese.
  • Mantieni sempre il contatto visivo.
  • Abbi fiducia nelle tue capacità.
  • Sii sicuro/a di te, ma non arrogante.
  • Comportati in maniera naturale, sii te stesso/a.
  • Serviti di esempi specifici per mostrare le tue capacità.
  • Sii onesto/a.
  • Cerca di inviare dei segnali appropriati.
  • Presta attenzione al tuo modo di comunicare.
  • Partecipa, ma non monopolizzare la discussione.
  • Sii entusiasta.
  • Impara ad essere consapevole delle tue competenze.
  • Cerca di fare una buona prima impressione.
  • Cerca di dare una buona impressione.
  • L’entusiasmo lascia il segno.
  • Raccontare una storia interessante ti permetterà di distinguerti!
  • Non lasciare che dubitino del tuo interesse nei confronti del lavoro.
  1. Al termine del colloquio

Spiega ai partecipanti che, al termine del colloquio, è buona norma analizzare l’esperienza per individuare eventuali errori. Suggerisci loro di inviare una email di ringraziamento. Di’ loro di pazientare, ma non di aspettare troppo a lungo prima di rispondere. A volte può capitare di non ricevere alcuna risposta.

 

  1. Elabora la tua storia

Spiega ai partecipanti che le storie sono alla base del nostro modo di pensare, organizzare e ricordare le informazioni. Una buona storia che fornisca delle prove delle tue capacità preparerà i partecipanti a rispondere alle domande più comuni poste nel corso dei colloqui di lavoro. Una buona storia lascia il segno ed è il modo migliore per vendere le proprie competenze a un potenziale datore di lavoro.

 

(Gioco di ruolo) Di’ ai partecipanti che adesso rifletterete insieme sulle varie fasi di preparazione del colloquio simulandone uno.

Prepara prima alcuni annunci di lavoro tratti da giornali e chiedi ai partecipanti di sceglierne un paio. Quindi ricorda loro i passaggi principali del processo di preparazione dei colloqui di lavoro. Fornisci loro dei modelli in cui sono elencate le varie procedure.

Incoraggia i partecipanti a prendere appunti mentre preparano il colloquio. Nel corso della fase pratica, chiedi loro di stare da soli in un luogo silenzioso. Al termine della sessione finale, vesti i panni del selezionatore e intervista tutti i candidati.

Al termine dei colloqui, invita i partecipanti a discutere delle loro impressioni e a fornire dei suggerimenti. Ricorda ai partecipanti che esercitarsi è fondamentale.

 

 

Al termine dell’attività, invita tutti i partecipanti a formare un cerchio e chiedi loro di condividere ciò che hanno imparato nel corso del laboratorio. Incoraggiali a riflettere sugli aspetti che pensano di utilizzare in futuro, sugli elementi per loro meno interessanti e sugli ambiti che intendono approfondire.